Aprilia – Furti di batterie delle antenne radio Wind, arrestati in due

Nel primo pomeriggio di ieri il personale della squadra di polizia giudiziaria del distaccamento di Polizia Stradale di Aprilia ha sorpreso due giovani mentre perpretravano un furto all’interno di appositi armadi posti sotto la sommità di antenne radio base adibite al servizio di telefonia mobile per conto della società Wind. Nei guai sono finiti un 37enne nato e residente a Latina ed un uomo di due anni più giovane nato a Formia e residente nel capoluogo pontino.

In particolare i due giovani venivano notati in una zona di campagna in località La Gogna mentre, dopo aver forzato il cancello di recinzione e gli armadietti metallici al cui interno sono allocate batterie tampone utili al mantenimento in funzione del ponte radio telefonico in caso di mancanza di energia elettrica, ne asportavano otto, caricandole a bordo di un’auto risultata poi in uso ad uno degli arrestati.

Nel corso della perquisizione eseguita a loro carico venivano rinvenuti attrezzi utili a forzare i siti relativi ai ponti radio telefonici e per asportare le batterie tampone il cui valore economico sul mercato e di circa mille euro ciascuna. Venivano altresì rinvenuti diversi mazzi di chiavi e cilindri di serrature, utili all’apertura degli armadi metallici dei ponti radio telefonici della zona della provincia di Latina.

Per non destare sospetto, uno dei giovani arrestati indossava un giubbotto da lavoro con l’indicazione di una nota società che svolge lavori di manutenzione ai predetti ponti radio.

Con l’arresto dei due si è posto fine ad una annosa e grave attività delinquenziale posta in essere da qualche anno relativa al traffico illecito delle batterie tampone. Le perquisizioni eseguite presso i domicili degli arrestati permettevano di rinvenire altre batterie tampone e materiale utile al proseguo delle indagini. Gli arrestati, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Latina, sono stati condotti presso i loro domicili in regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissima che verrà svolto nella mattinata di domani presso il Tribunale di Latina. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*