#Aprilia – Memorial Donazzolo, gol e tanto spettacolo (FOTO)

Si è disputata con grande successo, presso l’Aprilia Sport Village, la quinta edizione del memorial Giovanni Donazzolo. Una kermesse sportiva che riscuote sempre grande partecipazione grazie all’impegno della moglie Roberta e del figlio Andrea, che si sono avvalsi del supporto organizzativo della Broker Sport di Roberto Martin e il patrocinio arbitrale dell’Opes comitato provinciale di Latina.
Una edizione avvincente e spettacolare, ricca di sontuose giocate a conferma di un elevatissimo tasso tecnico degli atleti componenti i 6 team al via. Dalle giovani promesse Herta Vernello con Infanti, Rosina e Busti, alla GIS di Bispuri, Spirito e Rosianu, passando per CLS di Longo, Crepaldi e Pacchiarotti. Poi le tre formazioni arrivate fino in fondo, zeppe di talenti: De Paolis Auto (sconfitta in semifinale), annoverava Filippini, Zullo e i fratelli Raubo, mentre i Bandoleros in tenuta giallorossa erano basati sul telaio Mirafin (Batella, Djelveh, Lorenzoni), per finire coi vincitori UP con Manciocchi, Velazquez, Kaci, Bacoli.

Una formula entusiasmante, quella adottata del girone unico tutti contro tutti. Al termine di 5 ore di intense battaglie, l’hanno spuntata i neri di Up, capitanati dal sommo Maicol Montagna, bravi a spuntarla sui rivali di Bandoleros, dopo la lotteria dei calci di rigore, grazie a un monumentale Giampiero Pesci, che ha neutralizzato ben 2 tentativi dal dischetto dei giallorossi, regalando così ai compagni la prestigiosa vittoria. Ma con enorme soddisfazione degli organizzatori, semifinale e finale, hanno visto giocare un Futsal di livello assoluto, che ha allietato la folta cornice di pubblico presente. Al termine della manifestazione, il via alla cerimonia di premiazione, con riconoscimenti, oltre che per la squadra vincitrice e per la squadra finalista, per il miglior portiere Giampiero Pesci, il miglior giocatore Michele Raubo, e il capocannoniere Besmir Kaci, oltre ai direttori di gara Lolli e Costanzo. La festa è continuata accumunando spettatori e calciatori, nel ricchissimo buffet messo a disposizione dall’organizzazione.

“E’ stato un evento bellissimo – dice il figlio Andrea visibilmente commosso – che premia il grande sacrificio economico e di tempo, che abbiamo dovuto sostenere. Ma la manifestazione è riuscita come nelle più rosee aspettative. Tantissimi giocatori, ma soprattutto amici, hanno sfidato caldo e fatica, per dare prestigio al torneo. L’entusiasmo ci fa già proiettare alla prossima edizione, che sarà ricca di novità”.