Aprilia – Nel weekend torna il Festival del Cous Cous

Al via la quinta edizione dell’Original Festival del Cous Cous. Torna l’evento estivo annuale organizzato dall’associazione La Palma del Sud Imprenditoria e dal Comitato del Festival del Cous Cous presso la sede nel quartiere La Cogna ad Aprilia, in via delle Ginestre n.5. A differenza delle edizioni precedenti, quest’anno il Festival sarà diviso in due giornate: venerdì 12 e sabato 13 Luglio. La presenza di molte persone originarie della bellissima isola siciliana di Pantelleria dove il Cous Cous è un piatto tipico in tre versioni – carne, pesce, verdura – contribuisce a rendere forte il legame tra i panteschi in provincia di Latina e il luogo di origine, anche per i numerosi rappresentanti della comunità tunisina.

Venerdì 12 Luglio si terrà la gara del Cous Cous che vede chef sfidarsi con questa prelibatezza, simbolo di integrazione. A decretare chi sarà il vincitore del Premio Miglior Cous Cous 2019 ci sarà una giuria. Accanto alla tradizionale gara si terrà la novità di questa quinta edizione 2019: il Concorso del “Murales-Culture del Mediterraneo”.
Per concludere la giornata del 12 Luglio musica folklorica dal vivo del Maestro Tarek e del suo gruppo musicale: Bedoui Tunisino. Non solo musica: nella serata di venerdì 12 Luglio le esibizioni folkloriche delle ballerine di danza orientale Jamila Bastet e Hameda incanteranno il pubblico.

La vera festa si terrà sabato 13 Luglio, quando, a partire dalle ore 18.30, sarà possibile degustare la pietanza prenotando ai seguenti numeri di telefono: 3297744860 oppure 3208510018. Sabato si terrà una dimostrazione dal vivo, da parte di uno chef arabo, del Cous Cous, la premiazione dei vincitori delle gare del Murales e del Cous Cous, sfilate di moda e esibizioni di danza del ventre con le ballerine Jamida Bastet e Hameda. Verranno inoltre premiati imprenditori che si sono distinti nel loro campo sia in Tunisia che in Italia. Uno spazio speciale quest’anno verrà dato alla Libia, attraverso la sua ballerina Hameda, e con uno stand dedicato a questa splendida cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*