#Cassino – Operazione “I due leoni”: i ruoli degli arrestati

Le indagini sfociate nell’operazione “I due leoni” – che questa mattina ha portato Guardia di Finanza e Carabinieri della provincia di Frosinone a sette arresti tra le famiglie Spada e Di Silvio – sono partite nel 2016 sulla scia del clamore mediatico suscitato dalla morte per overdose, nel territorio di Cassino, di alcuni giovani.

Le indagini dei militari hanno consentito di accertare come, nel tempo, le due famiglie criminali fossero ormai riuscite a monopolizzare la “piazza di spaccio” dell’intero cassinate, dandosi un’organizzazione ben delineata nella quale spicca il ruolo prevalente svolto dalle donne , incaricate di effettuare personalmente la cessione dello stupefacente ai tantissimi acquirenti che sono stati identificati dagli investigatori.

Alle figure maschili dell’organizzazione, invece, il compito di procurarsi le partite di droga, curando i contatti soprattutto con le limitrofe organizzazioni criminali napoletane e casertane.