Ci ha lasciato Armando Scalzone, il cestista amico di tutti

Ci ha lasciato Armando Scalzone, il cestista amico di tutti. Il mondo del basket piange un personaggio eccezionale, colpito dalla terribile Sla che ha sopportato con dignità e coraggio incredibile, attorniato da familiari e tantissimi amici nel suo bel lido di Castelvolturno. Un enorme affetto per il gigante buono, dalla facile battuta, dal cuore grande.
Armando, che aveva da poco festeggiato 60 anni, pivottone dai fondamentali da manuale, ha fatto gioire i tifosi di tanti club, tra cui Benevento, Scauri, Cassino, Latina, un personaggio che ha sempre avuto confidenza con il Voit sin da bambino e trovato consensi ovunque. Impossibile non volere bene ad Armando.

Il suo tagliafuori difensivo era da manuale, difficile strappargli un rimbalzo anche se saltava poco. In attacco sapeva “scivolare” a canestro con buona tecnica, sino a qualche tempo fa si è cimentato nei campionati amatoriali a Napoli.

La passione per lo sport arriva da lontano in casa Scalzone. Angelo, papà di Armando, ha vinto la medaglia d’oro nel tiro a volo, specialità piattello fossa, alle Olimpiadi di Monaco del 1972. Vinse la gara con il punteggio incredibile di 199/200, davanti al campione mondiale in carica, il francese Michel Carrega (198/200).
Ai familiari le più sentite condoglianze.

Paolo Iannuccelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*