Clima, giovani in piazza per salvare il pianeta

Domani, 15 marzo, giovani di tutto il mondo scenderanno in piazza per manifestare il loro impegno nel voler salvare il pianeta sai cambiamenti climatici. Lo faranno ispirandosi a Greta Thunberg, studentessa svedese che ogni venerdì sciopera davanti al Parlamento del suo Paese per sollecitare il tema a livello politico. Quello di domani sarà il Global strike for future, lo sciopero mondiale per chiedere ai Governi di agire per fermare i mutamenti climatici.

Oltre 1.300 città in 98 Paesi hanno aderito: in Italia manifestazioni ed eventi si svolgeranno in 109 piazze ed è tra le nazioni più attive insieme a Usa (117) e Germania (141).

“Se i Paesi della Terra non prenderanno provvedimenti per limitare la diffusione dei gas serra, il riscaldamento globale potrebbe superare la soglia di 1,5 gradi tra appena 11 anni, nel 2030” – avverte l’Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change), organismo tecnico-scientifico dell’Onu sui cambiamenti climatici e il loro impatto socio-economico.

La giovane svedese è stata proposta da un gruppo di deputati socialisti norvegesi per il Premio Nobel per la Pace. “Onorata e molto grata” – ha risposto lei su Twitter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*