Favarin, mister specializzato nei miracoli, ha rivitalizzato il Gavorrano

Giancarlo Favarin, lo ricordate? E’ un allenatore sulla cresta dell’onda, uno che il calcio lo conosce davvero. Lo sta dimostrando nel piccolo centro di Gavorrano, 8000 abitanti, in provincia di Grosseto, in serie C. Di lui ha parlato in termini entusiastici anche la <Gazza>, il quotidiano sportivo più apprezzato in Italia.

A Latina, in serie C2, nel 2005, Favarin conquistò subito tante simpatie e apprezzamenti, raggiunse una difficile salvezza arrivando a metà campionato in tandem con il direttore sportivo Gianni Rosati. L’anno dopo il tecnico fu licenziato dal presidente Antonio Sciarretta per fare posto a Marco Ghirotto.

Per la prima volta dall’ottobre 2010, quando arrivò il suo esonero dopo due stagioni trionfali che condussero la Lucchese dalla D alla Prima Divisione (odierna Serie C), Giancarlo Favarin è tornato domenica al “Porta Elisa” e ne è uscito imbattuto con il suo Gavorrano (0-0). Giancarlo ha rivitalizzato i maremmani, il punto dà continuità alla difficile ma non impossibile rincorsa per guadagnarsi la salvezza.

L’ex tecnico di Pisa, Castelnuovo, Fidelis Andria e Venezia – con promozioni a raffica nel suo palmares – si è reso protagonista sinora di una stagione positiva, è arrivato nel Grossetano con la squadra ultima in classifica ed ora spera nella salvezza diretta o dopo i play out.

Paolo Iannuccelli