Il FAI apre a Latina, domenica festa al Museo Cambellotti

Una sezione del Fai, Fondo Ambiente Italiano, apre a Latina una sede. Domenica si festeggia al Museo Cambellotti, con un convegno che ha il patrocinio e la collaborazione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Frosinone Latina e Rieti, del Comune di Latina, della Fondazione Caetani. 

Interverranno il professor Mario Federico Rolfo, paletnologo, docente dell’Università Tor Vergata di Roma e l’architetto Michele Campisi, storico dell’architettura, che racconteranno la storia dell’Agro Pontino da diversi e peculiari punti di vista.

L’evento, sarà inserito nel calendario delle attività del Natale di Latina e si svolgerà il 15 dicembre dalle ore 10,00 alle ore 13,00 circa.

Parteciperanno, come Apprendisti Ciceroni, anche i ragazzi del Liceo Artistico di Latina, i quali accompagneranno i visitatori in un percorso, che dal museo vuole allargarsi alla storia della piazza con i suoi monumenti e le loro caratteristiche architettoniche. I ragazzi saranno preparati, accompagnati e sotto la responsabilità dei docenti di riferimento e dei tutor del FAI.

In quest’ottica di valorizzazione del contesto storico ed architettonico del sito della piazza, il Museo ospiterà, per l’occasione, una mostra d’arte contemporanea dell’artista Giuliana Bocconcello. Dopo il convegno, un aperitivo con degustazione di vini locali ed una performance a cura di Musicantiere che ripercorrerà, attraverso musiche tipiche, il rapporto tra i popoli dei monti Lepini e le genti venete arrivate in questo territorio con la Bonifica.

“L’arrivo della delegazione del Fai a Latina, un’occasione importante per il territorio” – ha commentato l’assessore alla Cultura Silvio Di Francia. ASCOLTA

 

Un presente e un futuro pieno di progetti culturali per il Comune di Latina. Il punto di Fabio D’Achille, presidente della commissione Cultura. ASCOLTA