Il mercato americano, quell'angolo di #Latina che conoscevano tutti

Latina è famosa in ogni parte d’Italia per il suo imponente “mercato americano”. In tanti quando pensano al capoluogo pontino fanno riferimento alla vendita di abiti usati o seminuovi provenienti dagli Stati Uniti d’America. Ogni martedì mattina, si svolge, in un grande spazio organizzato appositamente, il mercato delle pulci. Livorno è in testa come numero di bancarelle presenti ma a Latina non sono da meno.

Ho scoperto questo angolo di Latina quando il tutto si svolgeva nei pressi del mercato coperto, in via don Morosini, poi fu trasferito nei pressi del carcere, in via Aspromonte. Trovavi di tutto. Noi cestisti in erba eravamo ammaliati dalle canotte di Los Angeles Lakers, Boston Celtic, New York Knicks, Philadelphia 76ers, conosciuti come Sixers, pantaloncini di raso dai colori sgargianti, tute felpate grigie con i nomi dei college più titolati impressi davanti, t-shirt da allenamento, polo da passeggio, giubbotti, tutto in perfetto stile Nba. Venivano anche da lontano per acquistare pezzi rari che trovavi solo dalle nostre parti. Gli yankee andavano di moda, specialmente nel basket.
All’inizio, quando la cosa era più un fenomeno prettamente locale il mercato si svolgeva in una delle vie di Latina. Evidentemente, l’amministrazione del Comune deve aver capito che il mercato americano è fonte di turismo e guadagno e hanno deciso di traslocare nel popolare quartiere Isonzo in un’area creata ad hoc, molto spaziosa, dove trovi davvero di tutto.

Paolo Iannuccelli