Latina – Il Museo di Piana delle Orme accoglie la vincitrice del concorso Kinder

Visita speciale al museo di Piana delle Orme. Lo splendido complesso di Borgo Faiti, a Latina, ieri ha ospitato la piccola Michela, vincitrice del concorso promosso dalla Kinder per festeggiare i 50 anni dalla fondazione e che vedeva la struttura pontina inserita tra i cinquanta desideri da scegliere.
Un riconoscimento che dimostra, innanzitutto, il prestigio di cui gode Piana delle Orme, oltre i confini provinciali e regionali ma, soprattutto, che il museo è considerato come un luogo d’esperienza. L’esperienza del passato, del già vissuto è una forma di apprendimento e di conoscenza della storia diversa, ma più immediata e, forse, più incisiva, specie per i più giovani.

La bambina, che ha solo tre anni, accompagnata da mamma Carmen e papà Luca, residenti a Marsico Nuovo, in provincia di Potenza, è stata accolta dalla direzione della struttura e dal personale come una vera principessa, e nonostante la pioggia che ha caratterizzato soprattutto le prime ore della mattinata, ha visitato con entusiasmo e tanta curiosità gli spazi interni ed esterni del museo: è entrata nella storia della bonifica dell’agro pontino, partecipando ai lavori nei campi, ha visto aerei unici al mondo e il carro armato protagonista del film “La vita è bella”, si è seduta al posto di guida di una jeep willys, ha assistito al bombardamento dell’Abbazia di Montecassino, ha ascoltato la storia di “Skipper”, l’aereo venuto dal mare, ha appreso le attività e l’impegno professionale delle nostre Forze Armate, in particolare della Guardia di Finanza e dell’Aeronautica ed ha ammirato il mondo dei giocattoli del passato allestiti nel padiglione del “giocattolo d’epoca”.

Per la famiglia vincitrice, inoltre, è stato allestito il laboratorio dedicato alle telecomunicazioni “dai segnali di fumo ad internet”. Insomma, un programma speciale per un’occasione altrettanto unica, una giornata piena di “sorprese” per la piccola Michela e la sua famiglia, per ringraziarli di aver scelto Piana delle Orme e Kinder.
“E’ stata un’esperienza fantastica, che ha confermato la validità della scelta che abbiamo fatto di venire a visitare il museo di Piana delle Orme – hanno commentato mamma Carmen e papà Luca – per offrire a nostra figlia insieme ad un ambiente immerso nella natura anche uno spaccato della storia di questo territorio e del paese Italia, il nostro auspicio è di poter tornare a visitare questo museo quando Michela sarà più grande e quindi ancora più in grado di coglierne tutte le potenzialità”.