Latina – La tragedia della Mezzamaratona e la morte di Ciro, “amico di tutti”

Si è accasciato a terra subito dopo aver tagliato il traguardo. Aveva appena concluso i 21 chilometri della Mezzamaratona di Latina, l’ennesima di una lunga serie di gare che lo hanno visto protagonista. La Mezzamaratona di Latina, però, per Ciro Imparato, è stata l’ultima. Nonostante i tempestivi soccorsi e la corsa all’ospedale Santa Maria Goretti, per l’uomo di Borgo Montenero (tra Terracina e San Felice Circeo) non c’è stato nulla da fare.

La morte di Ciro Imparato, tesserato con la Podistica Pontinia, ha lasciato sgomenti i suoi compagni di squadra e, in generale, tutti i partecipanti all’evento, gli organizzatori e il pubblico, assiepato proprio in prossimità del traguardo, al campo Coni di via Botticelli, da dove la corsa era anche partita.

“Ciro era un componente della nostra famiglia – si legge in una nota del Comitato Territoriale Uisp di Latina – un amico di tutti, apprezzato per la sua passione e la sua simpatia. Lascerà un vuoto incolmabile in ognuno di noi. A nome di tutti i tesserati e dei vertici nazionali e regionali dell’Uisp siamo vicini ai suoi cari, alla sua compagna Daniela e alla Podistica Pontinia, la sua società”.