#Latina – Quando il mitico John Charles giocò al Francioni

Sono in tanti a ricordare l’esibizione di John Charles – uno dei più grandi calciatori europei di tutti i tempi – allo stadio comunale di Latina, nella primavera del 1964. I nerazzurri, guidati dal cavalier Banchetti, giocarono una partita amichevole con i gallesi del Cardiff City davanti a un pubblico delle grandi occasioni. Il campione giocò un tempo con la maglia del Cardiff, l’altro con i pontini: un gesto di fair play apprezzato da tutti in un pomeriggio da ricordare per amanti e intenditori di football. La carriera di Charles è legata soprattutto ai 5 campionati giocati con la Juventus, con cui segnò 93 reti in 155 gare.

Di lui era entusiasta Gigi Peronace, grande amico del dinamico direttore sportivo del Latina di allora Tommasino Cifra. Gigi, talent scout abilissimo, abitava in Inghilterra e aveva sposato una ragazza di Latina. Si fece notare come manager di altissimo livello in campo mondiale, era in buoni rapporti con i migliori club italiani, in particolare la Juventus.

Fu lui a convincere l’allora presidente bianconero Umberto Agnelli a ingaggiare John Charles alla cifra di 110 milioni di lire, contemporaneamente a Sivori. Arrivò a Torino nel giugno del ’57 e subito fu scudetto. Charles segnò la bellezza di 105 gol tra campionato (93) e Coppa Italia (12), in cinque anni di bianconero, con 178 presenze e conquistò tre scudetti e due Coppe Italia.
Nello stesso anno il Latina disputò un’amichevole di lusso con gli inglesi dell’Arsenal.

Paolo Iannuccelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*