Latina – Rifiuta di sottoporsi al drug test e chiama l’avvocato, che si presenta in stato di ebbrezza

E’ stato fermato dalla Polizia per un controllo. Sottoposto all’alcol-test è risultato positivo. Poi si è rifiutato di eseguire il drug-test (per capire se avesse assunto delle droghe) ed ha chiamato il suo avvocato. Quest’ultimo si è presentato sul posto assumendo comportamenti “strani”, tanto da indurre le stesse forze dell’ordine a sottoporlo a sua volta all’alcol-test, risultato positivo.

E’ solo uno, sicuramente il più singolare, dei casi avvenuti sabato sera nell’ambito dei controlli svolti dalla Polizia nelle aree della movida. Al lavoro gli agenti della polizia Stradale, diretti dal vicequestore Aldredo Magliozzi, coadiuvati dal dirigente sanitario Cristiano Maria Cardarello con al seguito il personale sanitario e un’unità cinofila di Nettuno.

Nell’ambito dei controlli volti ad evitare le “stragi del sabato sera” sono stati complessivamente controllati oltre 160 veicoli e 200 persone. Sette automobilisti sono risultati positivi all’alcol test e per loro sono scattate le sanzioni relative all’articolo 186 del Codice della Strada e relativo ritiro della patente di guida. Due persone, invece, sono risultate positive al controllo di sostanze stupefacenti, nel caso specifico di cannabis.

Durante lo svolgimento dei servizi, che hanno riguardato anche altre violazione al Codice della Strada, come la mancata copertura assicurativa, sono state ritirate 6 patenti ed è stato eseguito un sequestro amministrativo con conseguente ritiro della carta di circolazione. Infine, è stato sequestrato un discreto quantitativo di cannabis.