Latina – Tante parole e pochi fatti: la città soffre di “convegnite”

Una grave malattia sta colpendo Latina da qualche anno: la convegnite acuta. Non ne possiamo più di ascoltare parole spesso inutili e vedere nessun fatto concreto realizzato. Non osiamo criticare eccellenti e benemeriti movimenti culturali pontini, con la presenza di personaggi di grande caratura ma non riusciamo a scoprire nuovi e importanti trascinatori in grado di effettuare rapidi cambiamenti e salti di qualità.

Non manca giorno che nel capoluogo pontino non vi sia una tavola rotonda, un dibattito, un incontro, un convegno, una presentazione. Talvolta si svolgono anche dieci eventi contemporaneamente. Un fenomeno preoccupante, che rivela come tutti vogliano mettersi in bella mostra, discutere, chiacchierare, imbattersi in altre persone, con risultati modesti e sconcertanti.

A questo si aggiunge «l’evento», il meeting di gente elegantemente vestita o volutamente casual, un mondo superato dai tempi e senza senso.

Paolo Iannuccelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*