#Ponza – Attesa per il 75esimo anniversario dell’affondamento del Santa Lucia

Il 24 luglio è il giorno di commemorazione per l’affondamento del piroscafo Santa Lucia, avvenuto tra Ponza e Ventotene il 24 luglio del ’43. Sono passati 75 anni da quando venne affondato, il “postale” che collegava Ponza con Gaeta.
Continua l’attività incessante di Mirella Romano, che in quell’affondamento ha perso il padre Carmine, 31 anni, finanziere di mare.

La signora Romano ha dato vita alcuni anni fa all’associazione familiari vittime del Santa Lucia, di cui è presidente. Grazie a lei presso il museo civico di Ponza una stanza è stata dedicata proprio al Santa Lucia, dove, oltre al modello del ‘vapore’ sono conservati cimeli riportati in superficie.

La visita a Ventotene della delegazione ponzese si svolgerà il 24 luglio con partenza da Ponza alle 10.15, con Vesuvio Jet della Libera Navigazione del Golfo. Una volta sbarcata a Ventotene, la delegazione sarà accolta dal sindaco Gerardo Santomauro; quindi tutti raggiungeranno la chiesa di Santa Candida per la celebrazione della messa: al termine ci si recherà al monumento per le vittime del Santa Lucia. A seguire ci si imbarcherà per raggiungere il luogo dell’affondamento, dove i carabinieri sommozzatori si immergeranno per depositare una ghirlanda di fiori sul relitto.

La sera a Ponza, alle 21, nel piazzale di Giancos è previsa una serata commemorativa con proiezione di filmati.

Paolo Iannuccelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*