Quando il grande Fausto Coppi corse tra le strade di Latina

Le gare in bicicletta non finivano mai di essere organizzate nel dopoguerra. Fausto Coppi trionfò a Latina nel 1950. In Corso Matteotti arrivò la tappa della corsa dietro motori (le classiche Lambrette) Roma-Napoli-Roma con la punzonatura all’interno del Circolo Cittadino. La manifestazione vide la prestigiosa presenza del grande e popolarissimo Fausto Coppi, suscitando l’ammirazione di migliaia di persone presenti all’arrivo.

La prima parte della tappa si disputò in linea, poi a Terracina i ciclisti cominciarono a pedalare dietro motori. Il Campionissimo impiegò 4 ore e 44 minuti conquistando la maglia giallorossa di leader. In quella gara erano presenti anche il fortissimo corridore belga Rik Van Steenbergen e il francese Robic, detto “Testa di vetro”.

Nella tappa finale dal capoluogo pontino a Roma la spuntò Robic che si aggiudicò la corsa al velodromo Appio, complice un caduta del conducente della Lambretta che precedeva Fausto nei pressi di Velletri, tutta colpa dell’attraversamento stradale di un cane. Robic trionfò in classifica generale davanti a Coppi, Bobet, Van Steenbergen, al termine di una kermesse durissima e faticosa.

Paolo Iannuccelli