Roma – Centocelle: la Polizia chiude un pub teatro di una maxi rissa

Questa mattina gli agenti della Divisione della Polizia Amministrativa e Sociale di Roma hanno eseguito il provvedimento di chiusura, per 5 giorni, emesso dal Questore Carmine Esposito in base all’art.100 del T.U.L.P.S., nei confronti di un pub in viale della Primavera.

I fatti risalgono alla notte del 30 marzo scorso, quando in quel locale vi era stata una maxi rissa che aveva visto protagoniste persone munite di bastoni ed armi improprie, per la quale erano intervenute diverse pattuglie della Polizia di Stato, allertate da segnalazioni di cittadini al NUE. All’arrivo dei poliziotti, però, si erano già tutti dileguati ed il titolare aveva minimizzato quanto appena accaduto.

In base a quanto si legge da un comunicato della Questura, da ulteriori accertamenti gli agenti hanno scoperto che le persone coinvolte erano una quarantina, tutte armate di bastoni, mazze catene ed altro: materiale in parte ritrovato e sequestrato.

“Durante un controllo amministrativo effettuato all’interno del pub nei primi giorni di aprile – si legge nella nota – gli investigatori dell’Amministrativa hanno identificato e controllato 20 persone: tra queste, diverse erano volti già noti alle forze dell’ordine e alcune anche sottoposte a Daspo o comunque avevano pregiudizi penali riconducibili a reati commessi in occasione di manifestazioni sportive.

Inoltre, i poliziotti hanno anche accertato e sanzionato diverse gravi violazioni amministrative attinenti al mancato rispetto delle condizioni di igiene e sicurezza”.