Roma – Insulti razzisti a Juan Jesus, identificato l’autore: Daspo per 3 anni

Un 36enne originario di Civitavecchia è stato denunciato dagli agenti della Digos di Roma e sottoposto a Daspo per tre anni. Il tutto con le accuse di stalking e minacce aggravate da odio razziale. Vittima Juan Jesus, difensore brasiliano della Roma.

I fatti risalgono al 26 agosto scorso quando il giocatore ex Inter divenne oggetto di gravi insulti via web, in particolare tramite la piattaforma Instagram, dove è stato più volte vittima di insulti a sfondo razziale.

La tempestiva e capillare attività d’indagine svolta dagli agenti della Digos di Roma ha consentito di individuare il responsabile in tempi brevi. Nonostante il 36enne non appartenesse a frange della tifoseria organizzata giallorossa, i poliziotti sono riusciti ad identificarlo e quindi a denunciarlo per i reati di stalking e minacce aggravate da odio razziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*