#Roma – Vino e alimenti fuorilegge, maxi sequestri e sanzioni del Nas

Dieci ettolitri di vino detenuto irregolarmente (era privo di documentazione contabile di cantina) sono stati sequestrati dai carabinieri del Nas di Roma, che hanno anche tolto dal commercio oltre 3.000 bottiglie in difetto di etichettatura per mancanza dei dati relativi all’imbottigliatore e al paese di origine.

I controlli presso due aziende hanno portato alla luce la vendita, senza fatturazione, di oltre 1.800 litri di vino.

Denunciato invece il responsabile legale di una cantina, accusato di frode in commercio. Le analisi di laboratorio eseguite dopo un’ispezione hanno infatti certificato che le etichette di 820 bottiglie di vino rosso immesse sul mercato dall’indagato, riportavano valori difformi da quelli comunicati.

Segnalate anche 3 persone all’autorità sanitaria per detenzione di alimenti vari privi di tracciabilità; omessa applicazione del piano autocontrollo; carenze igieniche; svolgimento di attività di deposito alimenti vari in assenza della prevista autorizzazione; etichettatura non conforme.
Gli accertamenti hanno riguardato un agriturismo e due panifici laziali, con il conseguente sequestro di 4 tonnellate e mezzo di alimenti vari e sanzioni per 18.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*