Sabaudia – La delegazione pontina ha fatto ritorno da Sacile, gemellaggio vicino

Ha fatto rientro nella serata di domenica la delegazione di Sabaudia in trasferta a Sacile, ospite del Comune friulano in occasione della firma del gemellaggio di quest’ultimo con la cittadina croata di Novigrad.
Tre giorni di festa e fratellanza in cui il gruppo pontino ha preso parte ad una serie di iniziative e visite guidate per scoprire i meravigliosi luoghi del Friuli Venezia Giulia e della Croazia ma soprattutto ha avuto modo di stringere ancora di più un rapporto di amicizia destinato a culminare nella sottoscrizione di un vero e proprio gemellaggio.

Nell’agosto scorso, infatti, il sindaco Gervasi ha ricevuto l’assessore ai Servizi Sociali di Sacile, Antonella Baldo, per proseguire il dialogo già instaurato mesi prima con il Comune friulano e il suo primo cittadino, finalizzato alla realizzazione di un patto di amicizia di promozione reciproca dei territori.

Sacile e Sabaudia, infatti, pur essendo apparentemente due realtà diverse, conservano diversi punti in comune: l’elemento dell’acqua e la pratica della canoa, senza dimenticare che alcune famiglie giunte a Sabaudia per la bonifica delle paludi provengono proprio da Sacile, come la storica famiglia Garlant; entrambe le città, infine, sono state dimora e musa ispiratrice di Pierpaolo Pasolini: prima Sacile, dove si trasferì con la famiglia quando aveva appena 7 anni e dove trascorse gran parte della sua giovinezza, poi Sabaudia dove passò gli anni della maturità intellettuale, riservando lei sempre un’attenzione particolare.

La delegazione di Sabaudia è stata composta dai consiglieri comunali Saverio Minervini (con delega ai gemellaggi), Immacolata Iorio e Francesca Marino e dal presidente neonominato del comitato gemellaggi Moreno Calabrese. Presente anche Rino Garlant, membro del comitato e primo interlocutore per Sabaudia con la città di Sacile.

“Sono stati tre giorni di grande condivisione in cui abbiamo avuto modo di scoprire tante piccole affinità tra due città geograficamente distanti e diverse anche per le loro peculiarità paesaggistiche e architettoniche. Ringraziamo il Comune di Sacile per averci fatto sentire a casa – commentano i quattro – Il gemellaggio è senza dubbio una ottima occasione di promozione turistica del territorio e rappresenta una valida opportunità per creare una rete di idee e progetti che possono giovare alla nostra cittadina”.

Il gruppo pontino, che per l’occasione ha incontrato la delegazione francese della città di La Réole, ha portato in dono pubblicazioni su Sabaudia e una serie di oggetti di artigianato artistico realizzati da Nadia De Rita e Sonia De Ruosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*