#Terracina – Frode informatica, riciclaggio e furto con destrezza: fermati una donna e un uomo

Gli agenti di Polizia del Commissariato di Terracina hanno concluso un’attività investigativa che ha portato alla denuncia di due persone di 35 anni: a finire nella rete delle forze dell’ordine una donna della Romania e un uomo di origini napoletane. I reati che pesano nei loro confronti sono frode informatica, riciclaggio e furto con destrezza.

Le indagini hanno avuto inizio in seguito al furto di un portafogli la scorsa primavera in un negozio di abbigliamento di Terracina. All’interno, oltre a denaro in contanti, alcune carte di credito e di pagamento. A seguito della denuncia è stata svolta un’attività investigativa che ha interessato il tracciamento delle operazioni finanziarie effettuate con una delle carte di credito derubate ed utilizzata prima che venisse bloccata dalla titolare. Gli accertamenti consentivano di appurare che in brevissimo tempo la carta di credito era stata utilizzata per trasferire denaro a favore di una carta prepagata sulla quale, con cadenza quasi quotidiana, confluivano altre copiose operazioni a credito per migliaia di euro che, come si appurerà, provenivano tutte da carte di credito rubate.

La ricostruzione dei dati bancari, unita alle immagini estrapolate dai circuiti di videosorveglianza dei luoghi interessati, consentiva alla Squadra Anticrimine del Commissariato di Terracina, di ricostruire un “modus operandi” già adottato dagli stessi indagati a Roma e provincia.
La donna, in ogni immagine acquisita, appariva sempre travisata da un cappello a falde larghe e grandi occhiali. La stessa, subito dopo il furto, provvedeva a trasferire su carte di pagamento dotate di codice IBAN, intestate a terzi complici, cospicue somme di denaro.