Basket – Angelo Conti, una carriera ventennale di grande prestigio

Dici Pico, pensi ad Angelo Conti. Un general manager di basket che ama in modo appassionato – quasi viscerale – il paese di origine della sua famiglia. Pico – nel club dei Borghi più belli d’Italia – si trova in provincia di Frosinone tra le colline, un bel posto con poche anime dove Angelo conta una bella casa, tanti parenti e amici molto legati. Ama la buona cucina ciociara di antiche tradizioni.

Nato a Latina nel 1956, Conti è figlio cestistico del campo dell’Immacolata, frequentava la parrocchia abitando vicino il Tribunale. E’ impegnato ora con il Coni regionale e provinciale, l’ultimo incarico tra i canestri risale al 2011 a San Severo, in Puglia, con l’incarico di direttore sportivo della formazione della Mazzeo in serie A2.

In precedenza era tornato nella sua Latina in serie A2 con coach Ciaboco e presidente Londero. Conti ha vissuto una carriera ventennale come dirigente di alcune tra le più prestigiose società del panorama nazionale di palla a spicchi al femminile.

E’ stato per sei stagioni dirigente a Parma (serie A1), per tre a Udine (tra serie B e A2), per due anni a Bari (dal ’92 al ’94) e quattro a Cesena. Proprio con la formazione cesenate ha vinto uno scudetto, una Coppa dei Campioni e una Coppa Ronchetti. A livello giovanile ha vinto dieci scudetti in cinque diverse società.

Angelo ha giocato sempre in Promozione con vari club latinensi, cominciando a praticare il nostro sport con l’Ab Latina settore giovanile. Ha una grande voglia di lavorare nella pallacanestro, praticamente la sua vita sin da bambino. Ha lavorato in piazze molto appassionate di basket e questo è stato uno dei principali motivi che lo hanno spinto ad accettare incarichi prestigiosi.

Paolo Iannuccelli